Title Image

Cosa vedere a Pechino

Blog

Cosa vedere a Pechino

Cosa-vedere-a-Pechino

5 meraviglie da vedere nel tuo viaggio a Pechino

 

Pechino oggi è una megalopoli con oltre 21 milioni di abitanti ed una vita frenetica che la rendono centro culturale, politico e commerciale del Paese. Capitale della Repubblica Cinese, conosciuta anche come Beijing, Pechino si estende per 17 mila chilometri quadrati nella parte settentrionale della Cina, tra le pianure del nord. 

Come organizzare un viaggio a Pechino e cosa vedere in questa incredibile città? Trattandosi di una meta molto distante, con una lingua praticamente incomprensibile, è bene affidarsi ad un’agenzia specializzata: Gitan organizza viaggi a Pechino in tutta sicurezza, per permetterti di immergerti senza pensieri in questa terra dal fascino straordinario.

Scopri i prossimi viaggi in partenza per Pechino.

 

 

Piazza-Tienanmen1) Piazza Tienanmen

Pechino fu disegnata a tavolino 600 anni fa, secondo i dettami della geomanzia cinese, e fu divisa in tre città concentriche, separate tra loro da alte mura: la Città Proibita, la Città Tartara (destinata alla nobiltà) e la Città Cinese (dove vivevano i cittadini e dove sorge il Tempio del Cielo). Nonostante l’aspetto della città sia stato nel tempo completamente modificato, il suo cuore, ovvero la straordinaria Città Proibita, resiste ancora. 

Simbolo del Paese, Piazza Tienanmen è la piazza più grande ed importante della capitale, situata nel centro di Pechino ed edificata nel 1949, dopo la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese. Il nome deriva dalla Porta della Pace Celestiale – Porta Tienanmen – che la divide dalla Città Proibita.

 

 

 

2) Mausoleo di Mao Zedong

Il Mausoleo di Mao Zedong si trova nel centro della Piazza Tienanmen; si tratta di una vera e propria opera d’arte, che testimonia l’incredibile attaccamento dei cinesi verso Mao Zedong, fondatore della Repubblica Popolare Cinese. La costruzione del Mausoleo iniziò due mesi dopo la morte di Mao e terminò a distanza di soli sei mesi: in un brevissimo lasso di tempo, oltre 700.000 volontari, provenienti da tutta la Cina, si adoperarono per rendere  omaggio al fondatore. All’interno del Mausoleo si possono visitare tre stanze: nella prima si trova una grande statua di Mao; nella seconda si trova il sarcofago imbalsamato del leader cinese; la terza sala è invece adibita a vendita di souvenir. 

 

La-Città-Proibita-Pechino3) La Città Proibita

Alla Città Proibita si accede attraverso Piazza Tienanmen. Questo è l’edificio più antico di Pechino e il più grande del mondo, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Per tantissimo tempo, una visita all’interno della Città Proibita – sede di segreti e di intrighi degli imperatori delle dinastie Ming e Qing – era assolutamente impensabile. Esternamente la Città Proibita si presenta come un infinito susseguirsi di immense piazze, circondate da sontuosi edifici imperiali.

Il Palazzo imperiale si estende per oltre 720 mila metri quadrati ed è composto da 980 edifici, per un totale di 9000 stanze decorate. La bellezza e lo sfarzo di questi luoghi sono straordinarie: ogni angolo del Palazzo è arricchito da ornamenti, simbolo della potenza imperiale. 

 

4) Palazzo D’Estate

Il Palazzo d’Estate si trova nel distretto di Hidian ed è uno dei più grandi giardini imperiali di tutta la Cina oltre che il giardino imperiale meglio conservato al mondo. La sua superficie si estende per circa 2,9 chilometri quadrati e comprende il lago di Kunming, palazzi, templi e padiglioni perfettamente integrati tra loro. Questo giardino venne allestito nel 1750 dall’imperatore Qianlong, su ispirazione dei diversi palazzi cinesi e del famoso lago di Hangzhou

 

La-Muraglia-Cinese-di-Badaling5) La Muraglia Cinese di Badaling

Altro simbolo della Cina intera, a circa due ore di macchina da Pechino, è la Muraglia Cinese di Badaling, un tratto di muraglia denso di storia, perfettamente conservato grazie ai numerosi restauri. La Grande Muraglia, costruita per volere dell’imperatore Qin Shi Huangdi con l’obiettivo di difendere il popolo cinese dalle incursioni nemiche, si estende dalle rive del Mar Giallo, sopra Pechino, fino alle steppe interne della Provincia del Gansu. Il suo nome, letteralmente traducibile con “Collina dalle otto direzioni”, ne esprime appunto le infinite ramificazioni. Durante il percorso si susseguono 30 torri in stile Ming; il punto più alto è “La Salita dell’Uomo valoroso”, da una celebre frase di Mao Zedong, visitabile a piedi oppure in funivia. 

 

Vorresti organizzare un viaggio a Pechino e non perderti nulla di questa affascinante metropoli? Affidati a Gitan Viaggi: potrai usufruire di servizi dedicati come il Gitan Taxi, affidarti alla nostra Accompagnatrice italiana, scoprire tutte le curiosità e le bellezze di questa città, senza alcun pensiero. Scopri perché con Gitan parti sicuro e quali sono le date in partenza. Contattaci per pianificare il tuo viaggio a Pechino su misura. 

Richiedi

informazioni