Title Image

Recensione di un safari in Tanzania

Blog

Recensione di un safari in Tanzania

· Viaggi di nozze  · Viaggi organizzati 

Dal diario di Matteo…

“La Magia e i colori dell’Africa: Tanzania arrivo!

Parto da Venezia passando per Istanbul pieno di curiosità: sono già stato in Africa, ho già fatto safari brevi, ma 10 giorni filati a contatto con natura e animali sono un novità anche per me! La prima sorpresa la trovo fuori dal finestrino subito prima di atterrare ad Arusha, letteralmente al mio fianco il Monte Kilimanjaro con il suo “cappello” bianco! Uno spettacolo!

Ad accoglierci le nostre 2 jeep con Felix e Said, le nostre guide per i prossimi 10 giorni che ci attendono con caffè e biscotti!

Prima di partire per quest’avventura è d’obbligo una sosta al Faraja Young Women Development Organization, un centro che accoglie bambini orfani e ragazze madri. Salutiamo così la “Mami” che gestisce il centro, giochiamo un po’ con i bimbi, ceniamo con loro e lasciamo qualche regalo!

Di buon mattino si parte a bordo delle nostre jeep, vogliosi di riempirci gli occhi di paesaggi e di scovare tutti gli animali nel loro ambiente naturale.

La prima tappa è Lake Natron, un posto lunare, con paesaggi incredibili: sulle rive del lago i fenicotteri rosa e le cicogne.

La tappa successiva è il famosissimo Serengeti: più che un parco, è quasi una nazione, immenso, dai mille paesaggi, con animali di tutti i tipi, zebre, giraffe, antilopi, bufali e soprattutto leoni!

Uscendo dal Serengeti la tappa obbligata è il cratere Ngoro Ngoro, un cratere con il fondo ricco di fauna (con un po’ di fortuna si trovano anche i rinoceronti!) e dai bordi la visione di un panorama mozzafiato, sicuramente uno dei posti più belli al mondo!

Prima di proseguire verso altri 2 parchi è prevista una breve sosta per conoscere le popolazioni locali. Dopo “lo shopping” dai Blacksmith, tribù che lavora il ferro creando oggetti incredibili ripartiamo verso Lake Eyasi dove ci aspetta un aperitivo al tramonto indimenticabile!

L’ultima tappa è il parco Tarangire, un parco non troppo grande, ma che offre paesaggi che cambiano in continuazione e soprattutto tanti animali diversi tra loro tutti insieme: giraffe, elefanti, zebre, bufali, antilopi…tutti con un occhio vigile per scappare dai felini in agguato!

Ho vissuto emozioni a non finire…dormire nei campi tendati sentendo il ruggito del leone la notte, i safari in jeep, a piedi e anche notturni, ho incontrato popolazioni incredibili, dai Masai ai Datoga, ho pranzato in mezzo a luoghi magici lontano da tutto e da tutti, ho visto gli animali vivere nel loro ambiente naturale. Ho avuto la fortuna di vedere il ghepardo in caccia, il Serengeti trasformarsi e colorarsi dalla sera alla mattina dopo un nubifragio che pensavo non finisse mai, ho passato serate davanti al falò, ho condiviso emozioni uniche con i miei compagni di viaggio, ho imparato che basta poco per essere felici!

Mille parole non riescono a raccontare cos’è l’Africa, bisogna vederla con gli occhi e viverla col cuore, ognuno ne conserverà un pezzettino tutto suo che non dimenticherà mai!”

Scopri tutto sulla Tanzania https://gitanviaggi.it/safari-in-tanzania/

Aggiungi questa meta alla tua lista dei Viaggi, non te ne pentirai!

 

Vuoi saperne di più su questo viaggio?

Scoprilo qui!

Richiedi

informazioni