Title Image

Viaggio a Vienna

Blog

Viaggio a Vienna

Viaggio a Vienna

Viaggio organizzato a Vienna: cosa vedere in 4 giorni.

“A Vienna le strade sono lastricate di cultura”: questa citazione, dello scrittore Karl Kraus, descrive perfettamente la magia di Vienna.  Mozart trascorse nella città austriaca i suoi anni più creativi e Beethoven visse qui per oltre 35 anni (giunto per la prima volta a Vienna all’età di 17 anni, per prendere lezioni dal grande Maestro, decise di tornarci in seguito, per vivere).  Vienna è anche la città di Sigmund Freud, il padre della psicanalisi, che abitò a Vienna per quasi mezzo secolo, e qui Klimt aprì al pubblico la sua casa-atelier. Ma Vienna è anche una città ricca di storia: per esempio fu capitale del potente Impero Austriaco nel XIX secolo, e poi dell’Impero Austro Ungarico; durante la Prima Guerra Mondiale, ricoprì il ruolo di Capitale della Repubblica d’Austria.

Vicoli romantici, sontuosi palazzi imperiali, musei contemporanei raccontano la vivacità culturale di questa città riconosciuta Patrimonio Unesco.

Cosa vedere a Vienna in quattro giorni? Scoprilo insieme a noi! Gitan Viaggi propone un viaggio organizzato a Vienna, in pullman Gran Turismo: quattro giorni per entrare nel cuore di questa città, lasciarsi conquistare dall’atmosfera romantica, conoscerne la storia ed innamorartene perdutamente. Grazie alla  presenza del nostro Accompagnatore, potrai gustare tutta la bellezza di Vienna senza pensieri; le visite guidate ti permetteranno di scoprire tutti i segreti e le curiosità di Vienna; le proposte facoltative sono invece pianificate per garantirti un viaggio in assoluto relax, su misura dei tuoi tempi e delle tue preferenze. Per esempio potrai scegliere se, di sera, passeggiare liberamente per le vie di Vienna oppure assistere ad un concerto tipico in un famoso palazzo viennese.

Il Ring

Tou-ViennaSiamo nel centro di Vienna, il Ring è uno dei viali più belli del mondo, costruito quando l’imperatore Francesco Giuseppe I d’Asburgo ordinò lo smantellamento delle vecchie mura e la creazione di un elegante viale circolare. Su questo percorso lungo 5 km, con forma a U perché interrotto dal Danubio, è possibile ammirare monumenti famosi, palazzi in stile barocco e neoclassico, parchi immensi. Qui risiedono i più significativi edifici dell’Austria, costruiti per le ricche famiglie borghesi in tempi diversi, per cui si alternano, in pochi chilometri, opere architettoniche di epoche molto distanti tra loro.

Il tuo viaggio a Vienna inizia con una passeggiata guidata tra Piazza degli Eroi – dove Adolf Hitler nel 1938 annunciò pubblicamente l’annessione dell’Austria al Terzo Reich –  e  il Parlamento, costruito nello stile classico di un tempio greco.

Durante il tragitto, lo sguardo si soffermerà sulla bellezza imponente del Municipio – il più importante edificio non religioso di Vienna, in stile neogotico – e del Burgtheater, il teatro nazionale disegnato nel 1888 da Gottfried Semper e Karl Von Hasenauer, completamente distrutto da un raid aereo e da un incendio nel 1945, perfettamente ricostruito secondo i disegni originari dieci anni dopo.

Si susseguono la Chiesa di San Pietro, il Graben – un tempo luogo di mercato, oggi lussuosa via dello shopping -, la Colonna della Peste – voluta dall’imperatore Leopoldo I quando nel 1967 Vienna fu colpita dalla peste nera – e il Kohlmarkt, dove un  tempo si teneva il mercato della legna e del carbone e dove oggi è possibile acquistare oggetti di lusso – e la famosa Piazza San Michele.

 

Casa Hundertwasser

Casa-Hundertwasser-ViennaAllegria, dinamicità, gioia di vivere: la Casa Hundertwasser è un complesso di case popolari, nel quartiere di LandstraBe, costruite nel 1986 dall’architetto Hundertwasser, con l’obiettivo di rallegrare la vita dei cittadini meno abbienti. L’architettura originale di questi edifici colpisce l’occhio, per la perfetta armonia tra forme ondulate, colori vivaci e ceramiche decorate. Le linee esterne di Casa Hundertwasser sono morbide, senza spigoli vivi, e sulle terrazze degli appartamenti ci sono giardini pensili, con alberi che escono dalle finestre e ruscelletti che scorrono dalle pareti. Molti materiali utilizzati, come le ceramiche, sono di recupero. La stessa filosofia si estende anche ai servizi igienici, dove fontane e ceramiche decorate creano un ambiente allegro. Al bar, nel primo piano, è possibile assaggiare il caffè viennese o gustare la classica torta. L’impressione è quella di trovarsi di fronte a un puzzle, oppure a un quadro tridimensionale; fermandoti al bar, nel primo piano dell’edificio, potrai assaggiare il caffè viennese o gustare la classica torta, pensando che tutto è possibile, in questa vita, anche trasformare il grigiore in un’opera d’arte. Il segreto è dare spazio alla creatività.

 

Appartamenti imperiali, Museo di Sisi e delle Argenterie

La Hofburg è il palazzo imperiale di Vienna, un tempo residenza degli Asburgo, dei re e degli imperatori del Sacro Romano Impero e poi ancora dell’Imperatore d’Austria. Si tratta in realtà di un complesso architettonico comprendente 18 palazzi, in cui ogni imperatore ha lasciato una precisa impronta di sé. Negli appartamenti imperiali vissero l’imperatore Francesco Giuseppe e l’imperatrice Elisabetta, comunemente conosciuta come Principessa Sisi: si possono visitare 24 stanze, adibite un tempo ad uso privato o ufficiale, arredate in stile rococò, con sfarzosi lampadari in cristallo di Boemia. Le sale sono perfettamente conservate, quindi ti sembrerà di vedere la principessa Sisi che inizia la sua giornata nella stanza della ginnastica – con attrezzature ginniche tuttora presenti, come il cavallo, gli anelli e il quadro svedese – oppure comodamente seduta nella sala da pranzo, con tavolo apparecchiato. La Hofburg accoglie anche numerosi musei, come il Museo di Sisi (con oltre trecento oggetti personali, come la farmacia da viaggio e le ricette di bellezza) e la Camera delle Argenterie (con oggetti di grande rilievo storico e artistico, appartenenti alla casa imperiale, fondamentali per comprendere la tradizione conviviale a corte e gli addobbi della mensa imperiale).

Oggi risiedono vari musei,  come il Museo di Sisi e la Camera delle Argenterie, oltre agli appartamenti imperiali di Francesco Giuseppe e della regina Elisabetta.

 

Cattedrale di Santo Stefano

Duomo-ViennaVorresti vedere Vienna dall’alto? Scalda il muscoli, ti attendono 343 scalini. La fatica verrà ripagata con un’emozione indescrivibile. Salendo sulla torre sud della Cattedrale di Santo Stefano, alta 136,44 metri, potrai lasciar correre lo sguardo sulla bellezza infinita di tutta Vienna. Il Duomo di Santo Stefano è inoltre il simbolo di Vienna, con le sue quattro torri e le sue tredici campane; la campana Pummerin, situata sulla torre nord, è la seconda campana oscillante più grande d’Europa. Anche gli interni del Duomo di Santo Stefano sono prestigiosi, perché qui si trovano i sepolcri di importanti personaggi storici, come il sarcofago di marmo dell’imperatore Federico III.

 

Uno-City

Vienna è una città poliedrica, con un forte passato e un futuro tutto da scrivere. Uno-City ti riporta velocemente nel mondo presente, perché ospita la sede ufficiale dell’ONU, insieme a New York, Ginevra e Nairobi.  Proprio nel Vienna International Centre (VIC), meglio noto come Uno-City, le organizzazioni ONU si incontrano per promuovere la pace, i diritti dell’uomo e uno sviluppo sostenibile. Attraverso una visita guidata potrai conoscere meglio le missioni dell’ONU e le attività in programma.

 

Museo del Belvedere

Belvedere-ViennaSe sei appassionato di arte, il Museo del Belvedere è una tappa imperdibile nel tuo viaggio a Vienna. Prima di tutto perché è ospitato in un complesso architettonico prestigioso –  l’omonimo Castello del Belvedere, un vero e proprio gioiello al centro di Vienna (nato come residenza estiva del principe Eugenio di Savoia, simile al Palazzo di Versailles ma con tratti fondamentali dell’architettura barocca austriaca) – e poi perché espone una collezione permanente di opere dell’arte austriaca, dal Medioevo ai giorni nostri, oltre ad opere di artisti stranieri. Potrai ammirare sculture e dipinti di maestri austriaci come Ferdinand Georg Waldmüller, Heinrich Füger, Egon Schiele ed Oskar Kokoschka. Qui si trova anche “ il bacio” di Gustav Klimt, la pittura a olio su tela risalente al 1907-08 che racconta il momento idilliaco in cui, grazie all’eros, i due innamorati superano qualsiasi antitesi. Tra gli artisti internazionali, potrai ammirare le opere di Jean Louis David, Edvard Munch, Pierre Auguste Renoir, Édouard Manet, Claude Monet, Vincent Van Gogh, Ernst Ludwig Kirchner e Max Beckmann.

 

Castello di Schonbrunn

“Shon(er) Brunn” significa “Bella fonte”: secondo la leggenda, il Castello di Schonbrunn fu costruito attorno a una fonte di acqua limpidissima, scoperta dall’imperatore Mattia, durante una battuta di caccia. L’edificio è stato sede della casa imperiale d’Asburgo, dal 1730 al 1918; la zona è quella della periferia di Vienna. Grazie alla bellezza del luogo e alla sua importanza dal punto di vista storico, il Castello di Schonbrunn è stato riconosciuto Patrimonio UNESCO. Libera la fantasia, lasciati trasportare dalla magia di questa reggia: si tratta di una struttura imponente, con 1441 stanze, 45 di queste visitabili. Nella sala degli Specchi potrai immaginare Mozart, mentre suona all’età di sei anni; nella Camera Vieux Laque, pare di vedere Napoleone impegnato in una delle sue conferenze; nel Salone Cinese Blu l’imperatore Carlo I ha firmato nel 1918 la sua rinuncia al governo, decretando così la fine della monarchia; nella Grande Galleria, si sono riunite le principali potenze europee per il Congresso di Vienna del 1814/1815.

 

Grinzing

Musica tradizionale, buon vino e dolci tipici: il tuo viaggio a Vienna sarà ancora più coinvolgente se trascorrerai una serata nel quartiere di Grinzing, dove si coltiva il vino novello Heuriger e dove si trovano tipiche locande viennesi. In questo villaggio da fiaba, con piccole case colorate e viottoli stretti, potrai ascoltare le interpretazioni musicali dei Schrammel, che con fisarmonica, chitarra e violini creano un’atmosfera unica.

Quattro giorni a Vienna sono un tempo sufficiente per innamorarti di questa città, riviverne la storia, assaporarne il prestigio e la vivacità culturale. Scopri l’itinerario di viaggio 4 giorni a Vienna oppure il Viaggio Gitan Experience di tre giorni e Richiedi informazioni  sulle numerose proposte di viaggio a Vienna messe a punto da Gitan Viaggi: pullman GT, accompagnatore dedicato, massimo comfort senza pensieri. Viaggiare con Gitan significa viaggiare sicuri: nove motivi per scegliere Gitan Viaggi.

Richiedi

informazioni